I Bambini di Leandra

Da bambina odiavo le trecce

Da bambina odiavo le trecce. Non solo, odiavo le mollettine, i fiocchetti e i fiorellini. Il rosa non mi piaceva, in effetti forse tuttora non è il mio colore preferito. Da bambina piangevo quando mia madre si ostinava con quel caspita di punto smock, mi sentivo una cretina. E invece ero bellissima. Oggi passo le serate morte a cucire fiocchetti per la mia bambina e non solo, uso i cerchietti per me stessa e quando la vedo prego mia madre in ginocchio affinché mi…

Di foto e sorrisi, la nuova Collezione Primavera/Estate

Gregorio e Gianluca che ridono e si rincorrono. Vittoria bellissima con il suo punto smock in liberty blu, Alessandro che non ne voleva sapere di farsi fotografare e Marilù che non aspettava altro. E ancora Francesco ed Egle piccolissimi e bravissimi, ma anche Anita, impazzita per le caramelle. Il giorno dello shooting è stato davvero divertente, ad Alessia brillavano gli occhi nel vedere le sue creazioni indossate per la prima volta. Colori chiari, ma allo stesso tempo brillanti. Vedere tutte quelle culotte colorate mi…

Giocare a campana

Oggi siamo sul nostalgico. Saranno i pomeriggi che si allungano, le improvvise giornate di caldo, i prati che tornano verdi, chissà. A me questo periodo viene nostalgia di quando eravamo bambini, quando la giornata si passava ai giardinetti e i giochi più belli si facevano all’aria aperta. Il mio preferito era campana, con le mie cugine ci giocavamo all’infinito, ore ed ore. Prima il giro semplice, poi gambe alternate, poi solo destra o solo sinistra, poi bendate, non finiva mai! Ai miei figli cerco…

Noi genitori più stressati degli altri! Lo dice la scienza..

Avere figli è meraviglioso, ma anche molto molto faticoso. Sfatiamo il mito dell’incubo della genitorialità, ma anche della famiglia mulino bianco. Essere genitori vuol dire avere una sfida nuova ogni giorno, perché appena ti organizzi e li abitui ad una routine arriva sempre qualcosa di nuovo a rovinare tutto. E poi le chiacchiere allo sfinimento, le domande, la scuola, gli incidenti, le craniate e le prime ginocchia sbucciate. Essere genitori fa venire le rughe, senza dubbio. Eppure c’è una novità, uno studio dell’università del…

I fratellini vestiti uguali

Lo ammetto ho un debole e probabilmente la colpa è come sempre di mia madre. Adoro vestire i miei figli uguali. Golfini uguali, pigiami uguali, scamiciata per lei e bermuda per lui,   rigorosamente con la stessa stoffa. Camicia? Il profilo del colletto dello stesso colore per lui e per lei. Stessa fantasia per i costumi d’estate e si, forse sono un tantino fissata. Mi piacciono da impazzire, non solo per le feste o le occasioni, ma anche per andare ai giardinetti. La collezione…

Il figlio maschio

Per essere madre di un maschio ci vuole un fisico bestiale. Prima di tutto anche ad un anno sono forzutissimi e strappargli di mano quel ciuccio diventa un vero braccio di ferro. Sono fisici, da morire, per cambiargli il pannolino a volte c’è bisogno di chiamare l’esorcista e quando poi cominciano a camminare in un attimo te li trovi arrampicati sopra qualche mobile. Spesso i maschi li devi stancare per farli dormire la sera. Sono talmente pieni di energia che sei costretta a fare…

Imparare ad usare la lavatrice

Settimana scorsa mi si è infeltrito l’ennesimo golfino in pura lana. Quindi ho deciso che superati i trenta, dopo due figli e quasi sei anni fuori casa è giunto il momento di imparare a lavare i vestiti. La prima cosa che ho fatto è stata quella di studiare, come per tutte le cose che non so. Ho alzato il telefono e ho chiamato nonna, mamma e zia e ho chiesto “cosa fate voi per non rovinare i vestiti?”. Ho scoperto un sacco di cose,…

Saldi e buoni propositi per il 2019

Gennaio è il mese dei buoni propositi. Quando le feste stanno per finire la mente è libera, non oserei dire riposata che con i figli a casa tutto il giorno la vedo dura, ma sicuramente si ha la forza di pensare a cosa si può fare per migliorare la nostra vita nell’anno che è appena cominciato. L’elenco dei buoni propositi comincia sempre con le parole dieta e sport e senz’altro anche quest’anno la dieta si comincia a gennaio (crediamoci). E poi il nuoto, vorrei…

Dieci giorni alla nascita di una madre

38 settimane + 5. Così dicono i medici, le ostetriche, prendono quella rotellina e cominciano a girarla, che ancora non ho capito come funziona e forse mai lo capirò. Ormai manca davvero poco. Non sto più nella pelle e pensare che ad essere onesta all’inizio ero più frastornata che felice. E in effetti è così che sarà la tua vita, la nostra vita. Un misto di emozioni, che non è mai tutto rosa e fiori. Ci saranno momenti bui, momenti difficili, gioie pazzesche e…

10, 100, 1000 giocattoli sotto l’albero!

Il primo Natale con figli è meraviglioso. Intanto per chi non ha gemelli, probabilmente ne ha ancora solo uno, di figlio. E già mi riposo al sol pensiero. Se si tratta del primo Natale forse ancora non si è arrivati alla fase distruggiamo l’albero. Ancora non si è provata l’ebbrezza di metter su un albero di Natale con amore per vederlo poi completamente distrutto dopo pochi minuti. I bei tempi in cui le palline dell’albero potevano anche essere di vetro e i bei tempi…

Chi di noi non ha una foto da piccola con un vestitino in tartan rosso?

Ci eravamo lasciati con una domanda e oggi abbiamo pensato di aiutarvi con la risposta. Per il Natale rimaniamo sul classico e personalmente i tessuti con fantasia scozzese sono quelli che preferisco. Non necessariamente sul rosso, ma anche sui toni del blu e del verde. Gli outfit (http://www.tempusamoris.com/outfit/ ) per il giorno di Natale per quanto mi riguarda sono due: uno per la vigilia e uno per il 25. Qualcuno ha la fortuna di riuscire a utilizzare più o meno gli stessi vestiti per…

E quest’anno a Natale come li vesto?

Il Natale quest’anno è arrivato prima. Poco freddo, ancora poca neve sulle montagne e anche se la maggior parte di noi spesso non ha tempo neanche per un parrucchiere, in molte abbiamo già cominciato a tirare giù le prime decorazioni natalizie. Con la suocera che continua a chiamare per dirti che la vigilia vorrebbe farla da lei e tua madre che continua a dire che non ha tempo per parlare di queste cose (davvero ne hai meno di me?!) l’ansia del Natale comincia già…